Pulizia lenti a contatto morbide - Procedure e istruzioni

Marche - Occhiali
 
 
 
 

Come pulire le proprie lenti a contatto morbide

Avere cura delle proprie lenti a contatto è il sistema migliore per ridurre i rischi di contrarre infezioni e per aumentare il comfort delle stesse lac.
Una delle principali cause dell' abbandano da parte dei portatori delle lac è dato proprio da una non corretta pulizia delle lenti. Infondo basta davvero poco; le regole fondamentali si possono riassumere in quattro punti:

1) Igiene
2) Rispetto delle scadenze
3) Cambio del portalenti
4) Non esagerare con il tempo di utilizzo

Altre informazioni sulle LAC

- Guida utilizzo LAC
- Istruzioni LAC Acuvue
- LAC e allergie
- Come mettere le lenti a contatto
- Come togliere le lenti a contatto
- Consigli LAC
- Come pulire le lac morbide
- Prova grautita LAC

1) IGIENE: considerando che le lac andranno a finire nei nostri occhi, è fondamentale la pulizia delle stesse; quindi spendiamo due minuti (perchè è questo il tempo richiesto)
per la loro pulizia. Ricordarsi di lavare sempre accuratamente le mani. Prima di applicare le lac, una volta tolte dal portalenti, prendiamo una buona abitudine che è quella di sciacquarle con della soluzione salina che aiuterà a togliere via i residui di sporco. Quando togliamo le lac, ricordiamo di posizionarle sul palmo della
mano e di frizionare, avendo cura di non toccarle con le unghia, per circa dieci secondi, prima su di un lato, e per altri dieci secondi sull' altro; gettiamo via la soluzione eventualmente presente nel portalenti e riempiamolo con della nuova.

2) RISPETTO DELLE SCADENZE: controlliamo sempre le confezioni di lac e quelle dei liquidi per la loro pulizia; esse dovranno essere integre (sigillate) e dovranno altresì riportare la data di scadenza che deve essere rispettata. Particolare attenzione dobbiamo dare alla scadenza del prodotto (anche questa indicata) una volta aperto lo stesso: se parliamo di lac mensili, bisettimanali, trimestrali o semestrali è consigliabile scrivere la data di apertura delle lac, così abbiamo un riferimento e sarà più comodo e sicuro sostituire le lenti dopo un mese dalla prima apertura (esempio: lac mensili applicate per la prima volta il giorno 6 di Marzo; si dovranno sostituire il 6 di Aprile, indipendentemente da quante volte le abbiamo applicate).
Anche per i liquidi, una volta aperti devono essere utilizzati non oltre un certo periodo (di solito tre o sei mesi), quindi anche per essi sarà comodo riportare la data di apertura degli stessi.

3) CAMBIO DEL PORTALENTI: la sostituzione del portalenti è altrettanto indispensabile per la salvaguardia della salute dei nostri occhi. E' infatti dimostrato che il portalenti può essere veicolo di contaminazione batterica, onde per cui è importantissimo sostituirlo ogni trenta giorni.

4) NON ESAGERARE CON IL TEMPO DI UTILIZZO: le lac poggiano per il 90 % sulla cornea, la quale è una struttura del nostro occhio che necessita di un apporto considerevole di ossigeno; le lac morbide rappresentano di per se una barriera alla respirazione, impedendo di fatto un sufficiente afflusso di ossigeno alla cornea. Tutte le principali ditte produttrici di lac hanno commercializzato una lac al silicone idrogel, materiale questo che aumenta notevolmente la permeabilità all' ossigeno; tuttavia non tutte le lac vendute sono realizzate in silicone idrogel. Quindi non esageriamo nell' utilizzo delle lac, in quanto alcune controindicazioni potrebbero costringerci a cessare il loro utilizzo. Ad ogni modo il contattologo saprà indicare il giusto tempo di utilizzo grazie anche ad semplice test (B.U.T.) che serve ad esaminare la composizione del film lacrimale.

© Undici Decimi Ottica - tutti i diritti riservati - P.IVA: 01866680810 - info@undicidecimiottica.it